Main refusant poliment une bouteille de bière tendue, sur un fond turquoise uni, symbolisant le choix de ne pas boire d'alcool ou de la sobriété.

Intossicazione acuta da alcol

Cos'è la sbornia?

L'alcol è una di quelle sostanze lecite ampiamente consumate fin dall'alba dei tempi. Pur avendo la reputazione di rendere più piacevoli gli incontri sociali, è un grave problema di salute pubblica.

L'intossicazione acuta da alcol, la veisalgia o più comunemente conosciuta come "la sbornia", definisce quei momenti difficili dopo una serata. Con vari sintomi, questa condizione si verifica nelle ore successive al consumo eccessivo di alcol, durante la fase di eliminazione. Riflette gli effetti tossici dell'alcol sul corpo, specialmente sul fegato e sul cervello.

Può verificarsi già da un singolo drink e oltre. I sintomi più frequenti sono: sensazione di debolezza, affaticamento, difficoltà di concentrazione, nausea, vomito, mal di stomaco, crampi gastrici, mal di testa, ipersensibilità a rumori e luci, intensa sete, diminuzione dell'attenzione e della memoria.

Innanzitutto, l'assorbimento dell'etanolo è una fase importante che avviene principalmente nell'intestino tenue. Ad eccezione di ossa e grassi, si diffonde uniformemente in tutti i tessuti, seguendo il movimento dell'acqua, e attraversa la barriera fetale. La principale via di disintossicazione dell'etanolo è epatica. Coinvolge due fasi di ossidazione saturabili che funzionano al massimo delle loro capacità non appena la concentrazione alcolica nel sangue raggiunge 0,10 g/L: ossidazione dell'etanolo in acetaldeide da parte dell'alcol deidrogenasi, quindi acetaldeide in acido acetico da parte dell'acetaldeide deidrogenasi. Molti fattori possono modificare l'assorbimento e/o il metabolismo dell'etanolo: genetici o legati ai farmaci, ad esempio. I metodi analitici per rilevare uno stato di impregnazione alcolica coinvolgono la determinazione nell'aria espirata o nel sangue. Nel contesto della sicurezza stradale, le misurazioni vengono effettuate nell'aria espirata con un limite legale di 0,25 mg/L di aria espirata.

Si parla di intossicazione alcolica quando si supera la soglia di 0,5 g/L di sangue, ovvero circa 20 g di alcol.

Più leggero dell'acqua, con una densità di 0,79, permette di calcolare la quantità di etanolo contenuta in una bevanda. Il grado alcolico o la gradazione alcolica centesimale è la percentuale volumetrica di etanolo puro in una miscela liquida. Ad esempio, un bicchiere standard da 10 cl di vino con una gradazione alcolica del 12% contiene 12 ml di etanolo puro, cioè 12 × 0,8 (arrotondato a 0,79) = 9,6 grammi di alcol. Ogni bicchiere o "unità alcolica" contiene quindi 10 grammi di etanolo puro. Sapendo che il metabolismo di disintossicazione è saturabile e funziona al massimo delle sue capacità non appena la concentrazione alcolica raggiunge 0,10 g/L.

Cosa significa avere la postumi di una sbornia?

L'alcol è una di quelle sostanze lecite ampiamente consumate fin dall'alba dei tempi. Pur avendo la reputazione di rendere più piacevoli gli incontri sociali, è un grave problema di salute pubblica.

L'intossicazione acuta da alcol, la veisalgia o più comunemente conosciuta come "la sbornia", definisce quei momenti difficili dopo una serata. Con vari sintomi, questa condizione si verifica nelle ore successive al consumo eccessivo di alcol, durante la fase di eliminazione. Riflette gli effetti tossici dell'alcol sul corpo, specialmente sul fegato e sul cervello.

Può verificarsi già da un singolo drink e oltre. I sintomi più frequenti sono: sensazione di debolezza, affaticamento, difficoltà di concentrazione, nausea, vomito, mal di stomaco, crampi gastrici, mal di testa, ipersensibilità a rumori e luci, intensa sete, diminuzione dell'attenzione e della memoria.

L'assorbimento dell'etanolo è una fase importante che avviene principalmente nell'intestino tenue. Ad eccezione di ossa e grassi, si diffonde uniformemente in tutti i tessuti, seguendo il movimento dell'acqua, e attraversa la barriera fetale. La principale via di disintossicazione dell'etanolo è epatica. Coinvolge due fasi di ossidazione saturabili che funzionano al massimo delle loro capacità non appena la concentrazione alcolica nel sangue raggiunge 0,10 g/L: ossidazione dell'etanolo in acetaldeide da parte dell'alcol deidrogenasi, quindi acetaldeide in acido acetico da parte dell'acetaldeide deidrogenasi. Molti fattori possono modificare l'assorbimento e/o il metabolismo dell'etanolo: genetici o legati ai farmaci, ad esempio. I metodi analitici per rilevare uno stato di impregnazione alcolica coinvolgono la determinazione nell'aria espirata o nel sangue. Nel contesto della sicurezza stradale, le misurazioni vengono effettuate nell'aria espirata con un limite legale di 0,25 mg/L di aria espirata.

L'intossicazione alcolica si verifica quando si supera la soglia di 0,5 g/L di sangue, ovvero circa 20 g di alcol.

Più leggero dell'acqua, con una densità di 0,79, permette di calcolare la quantità di etanolo contenuta in una bevanda. Il grado alcolico o la gradazione alcolica centesimale è la percentuale volumetrica di etanolo puro in una miscela liquida. Ad esempio, un bicchiere standard da 10 cl di vino con una gradazione alcolica del 12% contiene 12 ml di etanolo puro, cioè 12 × 0,8 (arrotondato a 0,79) = 9,6 grammi di alcol. Ogni bicchiere o "unità alcolica" contiene quindi 10 grammi di etanolo puro. Sapendo che il metabolismo di disintossicazione è saturabile e funziona al massimo delle sue capacità non appena la concentrazione alcolica raggiunge 0,10 g/L.

```

Découvrez nos solutions bien-être, Hang Over et Aquapop, pour améliorer votre quotidien. Adoptez-lès dès maintenant et ressentez la différence !


Découvrir
Torna al blog

Lascia un commento